Scroll to top

Quale pietra scegliere per i rivestimenti? Alcune dritte

In pietra di Trani, in porfido, in granito, o magari con della pietra Verdello. Quale pietra scegliere per i rivestimenti della tua casa? Per la pavimentazione della tua veranda, per rivestire le pareti esterne, per impreziosire la scala in cemento, per dare un tocco raffinato alla parete del salotto. Quando si parla di pietra naturale c’è davvero l’imbarazzo della scelta. 

Questo materiale permette di conferire agli ambienti interni ed esterni un tocco naturale unico e sempre diverso, che non lascia dubbi sul risultato finale. Va poi sottolineato che, grazie alle tante lavorazioni possibili, la pietra naturale oggigiorno riesce ad allontanarsi senza troppi sforzi dalle più classiche applicazioni tradizionali e rustiche, riuscendo a dare il meglio di sé anche in installazioni moderne, eleganti e raffinate. Basti pensare all’effetto unico che la pietra naturale, con la sua ruvidezza, riesce a creare quando viene proposta in ambienti decisamente moderni e di per sé artificiali.

La pietra giusta? Spesso è quella locale

Il bello del creare dei rivestimenti in pietra naturale è spesso quello di utilizzare la pietra locale, per valorizzare al meglio – e allo stesso tempo – sia la propria abitazione che il proprio territorio. Noi di Centro Pietra Living, da questo punto di vista, abbiamo l’onore di lavorare in un luogo strategico, potendo contare sulle vicine cave dell’altopiano di Asiago, con le loro pietre bianche, rosse e rosa, sulle vicine cave del porfido trentino nonché sulle ricche cave altoatesine. La posizione geografica, unita alla nostra capacità di lavorare un’ampia gamma di pietre diverse, ci permette di offrire una scelta estremamente diversificata, pur senza discostarci troppo dal nostro territorio.

Tenendo in mente questo concetto preliminare, vediamo quale pietra scegliere per i rivestimenti, prendendo in considerazione alcune delle pietre naturali più diffuse.

Quale pietra scegliere per i rivestimenti? Le opzioni principali

Il granito: il granito è una pietra caratterizzata da un’alta reperibilità, da un’alta resistenza all’usura e agli agenti chimici. Va poi sottolineata la grande varietà di colorazioni, dal bianco al nero, passando per il giallo e il rosso. Facilmente lavorabile e antiscivolo, il granito può essere utilizzato grezzo per i rivestimenti esterni e più lavorato per quelli interni, su qualunque tipo di superficie.

 

Il porfido: il porfido, un vero e proprio must in Trentino, è una roccia vulcanica contraddistinta da un fondo vetroso, con colorazioni che variano dal grigio al marrone, per arrivare a tinte più audaci (noi proponiamo per esempio del porfido grigio-verde e del porfido viola). Resistente e versatile, trova il suo impiego ideale all’esterno, anche se non mancano applicazioni interne.

 

Pietra di Trani: grande classico italiano di origine pugliese,la pietra di Trani si trova in tantissimi edifici e monumenti della penisola. Dalla colorazione chiara, dal bianco al beige, trova applicazioni all’esterno come all’interno.

 

Pietra di Luserna: roccia metamorfica con un’ottima resistenza alla compressione e all’usura, si presenta sulle tonalità del grigio e con venature vicine all’oro, e trova la sua principale applicazione nella pavimentazione di esterni. Non mancano però lavorazioni peculiari che la rendono adatta anche ad ambienti interni molto chic.

 

Queste, va sottolineato, sono solamente alcune delle principali pietre naturali utilizzate nel nostro Paese per il rivestimento delle pareti. A livello locale, poi, ci sono ovviamente pietre particolari molto utilizzate a livello locale, come per esempio il travertino a Roma, la piasentina nel Friuli, la leccese in Puglia, la pietra di Modica nel ragusano e via dicendo. In Trentino noi non ci possiamo certo lamentare: nel nostro showroom potrai scoprire il meglio delle pietre naturali del nostro territorio (dalle pietre di Asiago alla Dolomia), di fianco ai grandi classici italiani!